https://pixabay.com/it/europa-fuoco-bruciare-politica-396834/

I dazi di Trump scuotono il commercio globale: World Trade War?

Lo aveva promesso e lo ha fatto. Come per il Muslim Ban, Donald Trump dimostra di essere un uomo di parola (purtroppo). Il presidente Usa ha deciso dunque di “chiudere” le porte del mercato americano a due dei principali giganti economici del mondo, la Cina e l’Unione Europea, e parzialmente ai due partner del NAFTA (North America Free Trade Agreement). Cina e UE sembrano al … Continue reading I dazi di Trump scuotono il commercio globale: World Trade War?

Intervista all’esperto: 3 domande sulla crisi in Siria

Lorenzo Forlani, classe 1986, è stato redattore esteri per la Repubblica, ha collaborato con Adnkronos International ed attualmente è blogger dell’Huffpost Italia e corrispondente per l’Agi. Da anni vive a Beirut, capitale del Libano. Appena due settimane fa sembrava che Trump fosse intenzionato a ritirare le truppe americane dalla Siria, dando il via a quel graduale disimpegno dal Medioriente promesso in campagna elettorale. Poi è scoppiato il … Continue reading Intervista all’esperto: 3 domande sulla crisi in Siria

Ronald Reagan Electoral Campaign

Marketing Politico. Come vincere le elezioni e governare. Recensione al libro di Marco Cacciotto

La maggior parte delle elezioni è già decisa prima ancora che la campagna abbia inizio.  J. Farley Quanto conta davvero la campagna elettorale per determinare il candidato vincente? Secondo James Farley, campaign manager del presidente USA Roosevelt, nulla. A influenzare l’opinione pubblica, più che la campagna dei candidati sarebbero fattori generali e di medio-lungo periodo come la situazione economica del paese e l’approvazione dell’operato del presidente uscente. … Continue reading Marketing Politico. Come vincere le elezioni e governare. Recensione al libro di Marco Cacciotto

Le (nuove) energie di Trump

Il succedere di Donald Trump a Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti d’America ha rappresentato, sotto diversi aspetti, un cambiamento di rotta per una della più grandi potenze commerciali e militari al mondo. Molti settori hanno avvertito il cambio di vertice, e sempre più incisivi paiono essere gli interventi dell’esecutivo repubblicano in settori delicati quali ambiente e risorse energetiche. Il settore energetico infatti, in … Continue reading Le (nuove) energie di Trump

Oman, “isola” serena nel caos mediorientale

Mentre in Medio Oriente si accendono le manifestazioni in Iran, infuriano le proteste in Palestina per la decisione di Trump di spostare l’ambasciata americana in Israele (da Tel Aviv alla contesa Gerusalemme), proseguono gli scontri in Yemen e si avviano verso la fine gli scontri delle varie milizie nazionali contro lo Stato Islamico, c’è uno stato di cui nessuno sente mai parlare, che sembra sempre … Continue reading Oman, “isola” serena nel caos mediorientale

La sottile linea rossa: Seoul e Pyongyang tornano al dialogo

È fresca la notizia sulla decisione di riaprire una “linea rossa” tra Seoul e Pyongyang, riportata dall’agenzia Yonha. Sicuramente è presto per gridare al successo diplomatico, ma questo potrebbe essere un segnale importante per il futuro. La decisione di prendere provvedimenti per stemperare la tensione militari sul confine si accompagna ad altre proposte di dialogo, che potrebbero rivelarsi cruciali prossimamente: nell’aria una possibile partecipazione del … Continue reading La sottile linea rossa: Seoul e Pyongyang tornano al dialogo

Alla scoperta dell’Iran: una realtà complessa in protesta

Per capire che cosa stia accadendo in questi giorni in Iran, dobbiamo prima comprendere che cosa sia realmente l’Iran. Un compito affatto semplice, data la complessità della sua storia e della sua società. Figlia del millenario Impero persiano, l’attuale Repubblica Islamica dell’Iran, sorta il 1° aprile 1979, governa uno stato di circa 80 milioni di persone. Si tratta di un paese multietnico e multiculturale, dove … Continue reading Alla scoperta dell’Iran: una realtà complessa in protesta

Le organizzazioni internazionali e la sfida di Donald Trump

Era il 1918, la Grande Guerra volgeva al termine e per evitare che potesse esser versato ancora così tanto sangue sul territorio europeo il presidente degli Stati Uniti d’America Thomas Woodrow Wilson, durante uno dei più celebri discorsi politici del ‘900, elencò quattordici punti programmatici finalizzati alla costruzione di un sistema internazionale in grado di garantire e mantenere la pace. Tra l’introduzione del concetto di … Continue reading Le organizzazioni internazionali e la sfida di Donald Trump

Pyeongchang 2018 sarà una delle Olimpiadi più politicizzate di sempre

Le Olimpiadi sono storicamente un grande momento di aggregazione nazionale. Anche per questo motivo, oltre all’attenzione che ad esse viene già normalmente riservata, nella storia delle manifestazioni dai cinque cerchi ci sono stati vari episodi in cui la politica è entrata a gamba tesa nel mondo olimpico. Esempi come i Giochi Olimpici di Berlino (organizzati dal Terzo Reich e nei quali ci fu, per esempio, … Continue reading Pyeongchang 2018 sarà una delle Olimpiadi più politicizzate di sempre

Una passeggiata a Betlemme.

Mercoledì 6 dicembre Trump ha ufficialmente dichiarato di riconoscere Gerusalemme come capitale dello Stato d’Israele, atto reso concreto dal contemporaneo via ai lavori per lo spostamento dell’ambasciata. Appena dopo la dichiarazione, i caccia israeliani hanno iniziato a sorvolare la West Bank, generando una strana sensazione: ci si sente come topi chiusi in un laboratorio, sorvegliati da fuori per vedere quale sarà la reazione all’ennesimo esperimento. … Continue reading Una passeggiata a Betlemme.