Disliking Donald Trump: when popularity flies away.

Di Stefania Facco Oramai lo slogan “We will make America great again!” è sulla bocca di tutti, ma quelli che a queste parole credono davvero iniziano a diminuire. Mr. Trump, dopo una campagna elettorale fuori dalle righe e con ormai all’attivo sei mesi di presidenza, sembra aver dimenticato la potenza delle sue parole commettendo, una dopo l’altra, gaffe “degne” di un presidente americano. Subito dopo … Continue reading Disliking Donald Trump: when popularity flies away.

Benvenuti, signori e signore, nell’età del Terrore.

Di Pierdomenico Bortune  Da Parigi a Torino, da Bruxelles a Berlino: benvenuti, signori e signore, nell’età del Terrore. Tutto, o quasi, ha inizio il 13 novembre di un anno e mezzo fa, a Parigi. Da quel momento gli attacchi terroristici sul suolo francese (ed europeo), tra azioni coordinate e lupi solitari, non si contano più. Ecco perché, come promesso in campagna elettorale, Emmanuel Macron annuncia … Continue reading Benvenuti, signori e signore, nell’età del Terrore.

de gaulle adenauer

Merkel e Macron rilanciano l’asse Berlino-Parigi.

Di Chiara Bellusci Il 15 maggio, a Berlino, ha avuto luogo il primo incontro tra il neoeletto presidente francese Emmanuel Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel: un meeting di rito per i presidenti francesi che, subito dopo l’insediamento, viaggiano fino alla capitale della Germania per consolidare il cosiddetto asse franco-tedesco, figlio del Trattato dell’Eliseo del 1963. “Siamo in uno di quei momenti che Hermann Hesse … Continue reading Merkel e Macron rilanciano l’asse Berlino-Parigi.

Macron vs Le Pen

A pochi passi dall’Eliseo. Lo scontro finale tra Macron e Le Pen.

Di Michele Fedele Le elezioni presentano sempre molteplici opzioni fra cui scegliere, ovvero diversi candidati. Ma, anche il giorno stesso dell’elezione ci offre due opzioni: andare a votare o astenersi. In ogni caso si produce un effetto e si ha responsabilità sul risultato finale. I francesi che domenica 23 Aprile hanno deciso di votare hanno scelto di portare al secondo turno delle elezioni presidenziali Emmanuel … Continue reading A pochi passi dall’Eliseo. Lo scontro finale tra Macron e Le Pen.

Francois Holland lascia l'Eliseo

L’eredità di Hollande. Tra politica estera, insuccessi economici e fine del bipolarismo.

Di Francesco Merlo Dall’Alpi alle Piramidi – Dal Manzanarre al Reno – Di quel securo il fulmine – Tenea dietro al baleno. Se all’indomani della morte di Napoleone, Manzoni descriveva con queste parole l’impatto che ebbe il generale sulla sua epoca, è quantomeno improbabile che qualcuno scriva un poema sul dinamismo o sui successi del presidente francese uscente François Hollande. Salito all’Eliseo nel maggio 2012, Hollande ha fin … Continue reading L’eredità di Hollande. Tra politica estera, insuccessi economici e fine del bipolarismo.

15 – 21 Aprile 2017

Ankara (Turchia), 16 Aprile – Con il 51,4 % di Sì, Recep Tayyip Erdoğan vince il referendum costituzionale che prevede il cambiamento del sistema istituzionale della Turchia da parlamentare a presidenziale. L’OSCE parla di sette milioni e mezzo di schede dubbie. Per approfondimenti: Foreign Policy: RIP Turkey, 1921-2017 Jadaliyya: Turkey’s Constitutional Referendum: A Roundtable Mogadiscio (Somalia), 18 Aprile – La Somalia, già alle prese con … Continue reading 15 – 21 Aprile 2017

Londra: l’attentato e l’opportunismo dell’ISIS e della destra populista

Di Simone Bonzano Dopo l’attentato di Westminster, la multiculturale Londra cerca di mantenere vivo il proprio spirito e, mentre prova a far fronte agli attacchi opportunistici dell’ISIS, riscopre un nemico interno: i populisti. Alle 14.40 (15.40 ora europea continentale) di mercoledì 22 marzo un SUV Hyundai grigio ha attraversato a gran velocità il ponte di Westminster salendo sul marciapiede, investendo e uccidendo tre passanti e ferendone altre … Continue reading Londra: l’attentato e l’opportunismo dell’ISIS e della destra populista

Euroscettici o guerrafondai? Dove ci portano Grillo e Le Pen.

Di Francesco Merlo Il 2017 è appena cominciato, ma si annuncia un anno di grandi cambiamenti; dai muri di Trump all’avanzata dei movimenti antieuropei, si prefigura una comunità internazionale sempre più schiava delle tensioni innescate dalla crisi economica cominciata nel 2008, e mai veramente riassorbita. È una crisi politica profonda, che tocca soprattutto l’asse tra liberali e socialdemocratici, politicamente dominanti dalla fine della Seconda guerra … Continue reading Euroscettici o guerrafondai? Dove ci portano Grillo e Le Pen.