Salvini gela Di Maio: prime ombre sul governo 5S-Lega

Ancora il Governo “gialloverde” non è partito (e chissà se partirà) eppure i primi attriti non hanno tardato a farsi sentire. Ieri le delegazioni di 5S e Lega sono state convocate dal Presidente della Repubblica per riferire in merito allo stato dell’arte della trattativa per il possibile nuovo esecutivo. Al momento però di artistico a legare i due leader c’è, solamente, l’arcinota immagine del murales che … Continue reading Salvini gela Di Maio: prime ombre sul governo 5S-Lega

Governabilità e stabilità italiana

Il dibattito pubblico in queste settimane si sta sprecando sulle ipotesi di fanta-maggioranza, nel cercare cioè di individuare quale potrà essere l’assetto della maggioranza che nei mesi futuri andrà a supportare, votandone la fiducia, l’esecutivo che subentrerà a quello ad interim di Gentiloni. Sorge per cui uno spettro di vecchia conoscenza per la repubblica parlamentare, quello della governabilità. Ma governabilità significa non solo durata e … Continue reading Governabilità e stabilità italiana

“Una Nuova Italia”, cinque spunti sulle elezioni del 4 marzo

“Una Nuova Italia. Dalla comunicazione ai risultati, un’analisi delle elezioni del 4 marzo”. Così si intitola il libro redatto da Lorenzo Pregliasco, Matteo Cavallaro e Giovanni Diamanti, rispettivamente direttore ed autori di punta di YouTrend (magazine di informazione incentrato su sondaggi e trend sociali, economici e politici). Il testo è merce rara per gli “addetti ai lavori” e per gli appassionati della materia, soprattutto per … Continue reading “Una Nuova Italia”, cinque spunti sulle elezioni del 4 marzo

Intrighi postelettorali: cosa è successo e cosa potrebbe accadere

Come volevasi dimostrare, il Rosatellum ha mietuto le sue vittime. E cioè, tutti. È proprio il caso di dirlo: Rosatellum 1 – sistema politico 0. D’altronde, queste erano le previsioni sin da quando la nuova legge elettorale era stata approvata. Nessun vincitore, dunque. O forse sì? In effetti, ad uscire trionfanti – trionfanti, non vincitori – da queste elezioni sono stati essenzialmente in due: il … Continue reading Intrighi postelettorali: cosa è successo e cosa potrebbe accadere

Il Compromesso Storico 2.0 tra M5S e PD è l’unico argine alla destra

La sinistra non è affatto morta dopo queste elezioni, è bene dirlo chiaramente. Ciò che è venuto meno (o quasi) è la rappresentanza in Parlamento di quei partiti che per prassi, per abitudine, per convenzione, venivano collocati nell’alveo del così detto “centro-sinistra”. Non servono le analisi dei flussi elettorali dell’Istituto Cattaneo per certificare che gli elettori tradizionalmente appartenenti a quell’area politica hanno trovato nel M5S il … Continue reading Il Compromesso Storico 2.0 tra M5S e PD è l’unico argine alla destra

Elezioni Politiche 2018. Cosa ci lasciano i sondaggi e come interpretare gli Exit Poll

Manca sempre meno all’election day e lo scenario (stando agli ultimi sondaggi disponibili) appare molto incerto: circa un centinaio di collegi sono ancora contesi per poche migliaia di voti. Il meccanismo con il quale il voto espresso dai cittadini-elettori viene trasformato in seggi sancito dal Rosatellum 2.0 è un mix tra proporzionale e maggioritario. Se davvero il centrodestra non ottenesse la maggioranza, il Governo che … Continue reading Elezioni Politiche 2018. Cosa ci lasciano i sondaggi e come interpretare gli Exit Poll

Movimento 5 Stelle – infografica programma elezioni politiche italiane

In vista del voto di domenica 4 marzo, vogliamo provare a ricapitolare, in sintesi, il programma dei cinque principali partiti/coalizioni del panorama politico italiano. Esamineremo i vari partiti sottolineando i principali punti dei vari programmi in merito a 8 macro argomenti: Ambiente, Diritti civili, Europa, Fisco, Lavoro, Migranti, Pensioni e Sicurezza. Continuiamo con il programma del Movimento 5 Stelle guidato da Luigi di Maio. (link utili … Continue reading Movimento 5 Stelle – infografica programma elezioni politiche italiane

Perché è sbagliato dire “se vince il M5S ci saranno incompetenti al potere”

Nel corso di questi cinque anni PD, M5S, Forza Italia e Lega si sono accusati reciprocamente di sbagli e responsabilità di ogni genere, che adesso a poche settimane dalle elezioni politiche affiorano in misura sempre maggiore (come accade da sempre in ogni Paese in campagna elettorale). All’interno di questa battaglia dialettica e propagandistica al M5S è stata attribuita l’etichetta di “partito di incompetenti”. In particolare … Continue reading Perché è sbagliato dire “se vince il M5S ci saranno incompetenti al potere”

Berlusconi e il centrodestra che non esiste

Intervistato nella trasmissione Coffee Break, in onda tutte le mattine su La7, Silvio Berlusconi ha esposto le sue idee e i suoi progetti circa le principali questioni oggetto dell’imminente campagna elettorale. Non sono ovviamente mancati gli attacchi e le critiche, rivolte in modo pressoché esclusivo al Movimento5Stelle: il “vero avversario”, come lo definisce Berlusconi. Certo, i numeri dei sondaggi fino ad ora sembrano non dargli … Continue reading Berlusconi e il centrodestra che non esiste

Elezioni ad Ostia. Vittoria del M5S, tra gli Spada e Casapound

Elezioni ad Ostia. Si è conclusa lunedì 20 novembre 2017 la corsa per l’elezione del presidente del X municipio, con la vittoria dell’esponente del Movimento 5 Stelle (M5S) Giuliana Di Pillo che sbaraglia con il 60% dei voti Monica Picca, candidata di Fratelli d’Italia (FdI). La Di Pillo, diplomata Isef e insegnante di sostegno, commenta così la vittoria su Twitter: “È La vittoria di tutti i … Continue reading Elezioni ad Ostia. Vittoria del M5S, tra gli Spada e Casapound