Non solo amichevoli: quando il calcio affoga nella politica

Organizzare una partita di calcetto (o calcio a sette) con gli amici non è mai una cosa semplice. Prenota il campo, trova dieci volontari desiderosi di dare due calci al pallone, ricordati il pallone stesso, preparati a qualsiasi genere di contrattempo, come l’amico che all’ultimo ha un altro impegno o il diluvio universale che si abbatte sul terreno di gioco pochi minuti prima di entrare … Continue reading Non solo amichevoli: quando il calcio affoga nella politica

Intervista all’esperto: 3 domande sulla crisi in Siria

Lorenzo Forlani, classe 1986, è stato redattore esteri per la Repubblica, ha collaborato con Adnkronos International ed attualmente è blogger dell’Huffpost Italia e corrispondente per l’Agi. Da anni vive a Beirut, capitale del Libano. Appena due settimane fa sembrava che Trump fosse intenzionato a ritirare le truppe americane dalla Siria, dando il via a quel graduale disimpegno dal Medioriente promesso in campagna elettorale. Poi è scoppiato il … Continue reading Intervista all’esperto: 3 domande sulla crisi in Siria

Oman, “isola” serena nel caos mediorientale

Mentre in Medio Oriente si accendono le manifestazioni in Iran, infuriano le proteste in Palestina per la decisione di Trump di spostare l’ambasciata americana in Israele (da Tel Aviv alla contesa Gerusalemme), proseguono gli scontri in Yemen e si avviano verso la fine gli scontri delle varie milizie nazionali contro lo Stato Islamico, c’è uno stato di cui nessuno sente mai parlare, che sembra sempre … Continue reading Oman, “isola” serena nel caos mediorientale

Alla scoperta dell’Iran: una realtà complessa in protesta

Per capire che cosa stia accadendo in questi giorni in Iran, dobbiamo prima comprendere che cosa sia realmente l’Iran. Un compito affatto semplice, data la complessità della sua storia e della sua società. Figlia del millenario Impero persiano, l’attuale Repubblica Islamica dell’Iran, sorta il 1° aprile 1979, governa uno stato di circa 80 milioni di persone. Si tratta di un paese multietnico e multiculturale, dove … Continue reading Alla scoperta dell’Iran: una realtà complessa in protesta

Per colpa di chi? Teorie divergenti sull’attuale crisi in Libano

Nell’ottobre 2016, quando ormai sembrava persa ogni speranza, il Libano riuscì ad uscire da un lungo stallo istituzionale di due anni e mezzo che stava nuocendo gravemente al paese, caratterizzato dalla mancanza di un Presidente della Repubblica. Alla più alta carica dello Stato fu infatti eletto Michel Aoun: un ex generale, ovviamente di fede cristiano-maronita (come impone la Costituzione libanese), che nel 1989 aveva guidato … Continue reading Per colpa di chi? Teorie divergenti sull’attuale crisi in Libano

Libano e dimissioni di Hariri: prove generali di una nuova crisi mediorientale?

“Lampeggia due volte se vuoi essere salvato” Sabato 4 Novembre il Primo Ministro libanese Saad Hariri ha rassegnato le dimissioni. Fatto inaspettato sia nella sostanza che nelle modalità in cui è avvenuto. L’ex Primo Ministro ha infatti dato l’annuncio su Al-Arabiya channel parlando da Riyad e dichiarando che “le condizioni che lo hanno condotto alle dimissioni sono simili a quelle del 2005”, annata di assassinii in … Continue reading Libano e dimissioni di Hariri: prove generali di una nuova crisi mediorientale?

Il ritorno dell’Asse del Male

  Di Samuele Nannoni 2001-2008: a Washington si susseguono due presidenze repubblicane guidate da George W. Bush. Nel gennaio 2002, dopo appena quattro mesi dall’attentato alle Torri Gemelle di New York, viene creata il primo “Asse del male”, un elenco di tre paesi definiti autoritari, accusati di creare ed esportare terrorismo e di produrre armi di distruzione di massa; ovvero Iraq, Iran e Corea del Nord. Poco … Continue reading Il ritorno dell’Asse del Male

Chi sarà il nuovo Presidente iraniano?

Di Giovanna Cipolla Il prossimo 19 maggio, 55 milioni di elettori iraniani saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo Presidente dell’Iran, in quelle che sono le prime elezioni dopo la morte di Rafsanjani. Dei 1636 candidati registratisi per concorrere alla carica presidenziale, solo sei hanno superato il vaglio del Consiglio dei Guardiani (dal 1989 i candidati idonei a concorrere per la carica non hanno … Continue reading Chi sarà il nuovo Presidente iraniano?

Perché il conflitto in Yemen è il più trascurato del Medio Oriente?

Di Giovanna Cipolla E’ di pochi giorni fa la notizia che l’amministrazione del presidente Donald Trump ha dato la sua approvazione alla ripresa della vendita di armi ai sauditi, sospesa da Obama a causa del loro presunto ruolo nei bombardamenti di Riyad in Yemen. Pur avendo già fatto più di 10 mila morti, il conflitto nell’unica repubblica della Penisola arabica, non sembra avvicinarsi alla soluzione. … Continue reading Perché il conflitto in Yemen è il più trascurato del Medio Oriente?