Berlino: meta degli italiani negli anni della crisi

Negli ultimi anni si è tornati a parlare con vivacità delle migrazioni in uscita dall’Italia, specie da quando nel 2014 il saldo tra persone in entrata e persone che hanno lasciato il paese è tornato negativo[1]. Tra le mete preferite dagli italiani c’è sicuramente Berlino, città che tradizionalmente – anche per la sua particolare storia – non ha mai ospitato una grande comunità italiana, ma … Continue reading Berlino: meta degli italiani negli anni della crisi

Seconde consultazioni: Mattarella scocciato, Berlusconi showman. E adesso?

“Dall’andamento delle consultazioni di questi giorni emerge con evidenza che il confronto tra i partiti politici per dar vita in Parlamento a una maggioranza che sostenga un Governo non ha fatto progressi. Ho fatto presente alle varie forze politiche la necessità per il nostro paese di avere un Governo nella pienezza delle sue funzioni. Le attese dei nostri cittadini, i contrasti nel commercio internazionale, le scadenze importanti … Continue reading Seconde consultazioni: Mattarella scocciato, Berlusconi showman. E adesso?

“Una Nuova Italia”, cinque spunti sulle elezioni del 4 marzo

“Una Nuova Italia. Dalla comunicazione ai risultati, un’analisi delle elezioni del 4 marzo”. Così si intitola il libro redatto da Lorenzo Pregliasco, Matteo Cavallaro e Giovanni Diamanti, rispettivamente direttore ed autori di punta di YouTrend (magazine di informazione incentrato su sondaggi e trend sociali, economici e politici). Il testo è merce rara per gli “addetti ai lavori” e per gli appassionati della materia, soprattutto per … Continue reading “Una Nuova Italia”, cinque spunti sulle elezioni del 4 marzo

Pulizie post elettorali in casa Mediaset. Cadono Maurizio Belpietro e Paolo del Debbio

Pulizie da Mediaset dopo il recente risultato elettorale: ne fanno le spese Maurizio Belpietro e Paolo del Debbio, conduttori di Dalla vostra parte e Quinta colonna. Le due trasmissioni in onda su Rete4, il sancta sanctorum dei fedelissimi del cavaliere, non piacciono alla cerchia dell’inner circle di Forza Italia. Questa la ragione riportata da “Il Fatto Quotidiano” per spiegare il motivo delle tardive pulizie pasquali; le … Continue reading Pulizie post elettorali in casa Mediaset. Cadono Maurizio Belpietro e Paolo del Debbio

Le 3 possibili forme di governo per l’Italia

Il 2018, per la politica italiana, si prospetta un anno ricco di ricorrenze oltre che di fatti rilevanti. Esattamente il 4 marzo 1848 – ovvero 170 anni prima del giorno delle elezioni che hanno segnato l’inizio della XVIII legislatura repubblicana – veniva adottato dal Regno di Sardegna lo Statuto Albertino, che rappresentò la Costituzione del Regno d’Italia dal 1861 al 1948, anno in cui fu sostituito dalla … Continue reading Le 3 possibili forme di governo per l’Italia

La fine della (nuova) Sinistra europea

Le ultime elezioni politiche italiane hanno di fatto decretato la sconfitta e probabilmente, non me ne vogliano i sostenitori e gli iscritti, la fine del Partito Democratico. Le dimissioni del leader Matteo Renzi (chissà poi per quanto tempo) sanciscono la fine del suo progetto politico incominciato pressappoco nel 2012 e il suo vano tentativo di ripercorrere l’ascesa politica e la strada intrapresa a metà anni … Continue reading La fine della (nuova) Sinistra europea

Intrighi postelettorali: cosa è successo e cosa potrebbe accadere

Come volevasi dimostrare, il Rosatellum ha mietuto le sue vittime. E cioè, tutti. È proprio il caso di dirlo: Rosatellum 1 – sistema politico 0. D’altronde, queste erano le previsioni sin da quando la nuova legge elettorale era stata approvata. Nessun vincitore, dunque. O forse sì? In effetti, ad uscire trionfanti – trionfanti, non vincitori – da queste elezioni sono stati essenzialmente in due: il … Continue reading Intrighi postelettorali: cosa è successo e cosa potrebbe accadere

Il Compromesso Storico 2.0 tra M5S e PD è l’unico argine alla destra

La sinistra non è affatto morta dopo queste elezioni, è bene dirlo chiaramente. Ciò che è venuto meno (o quasi) è la rappresentanza in Parlamento di quei partiti che per prassi, per abitudine, per convenzione, venivano collocati nell’alveo del così detto “centro-sinistra”. Non servono le analisi dei flussi elettorali dell’Istituto Cattaneo per certificare che gli elettori tradizionalmente appartenenti a quell’area politica hanno trovato nel M5S il … Continue reading Il Compromesso Storico 2.0 tra M5S e PD è l’unico argine alla destra

Come si vota alle elezioni politiche del 4 marzo?

Con la nuova legge elettorale votata ad ottobre 2017, il Rosatellum bis, domenica 4 marzo si svolgeranno le elezioni per rinnovare il Parlamento italiano. I seggi rimarranno aperti soltanto domenica, dalle 7 alle 23. Tutti i cittadini che avranno compiuto i 18 anni di età potranno votare per la Camera (scheda gialla) e soltanto chi avrà compiuto 25 anni potrà votare anche per il Senato … Continue reading Come si vota alle elezioni politiche del 4 marzo?

Intervista al costituzionalista: 10 domande sulle elezioni

Paolo Armaroli, classe 1940, è stato per molti anni docente di diritto pubblico comparato e diritto parlamentare presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Genova, nonché Deputato di Alleanza Nazionale nella XIII Legislatura (1996-2001). Durante gli anni di incarico parlamentare, ha fatto parte della Giunta per il regolamento della Camera, della I Commissione (affari costituzionali, della presidenza del consiglio e interni) e della Commissione … Continue reading Intervista al costituzionalista: 10 domande sulle elezioni