Le infinite battaglie dei nativi americani: la Dakota Access Pipeline

di Gloria Judit Panissidi Amy Goodman, giornalista, reporter investigativa, autrice e grande attivista per la tutela dell’ambiente, è stata finalmente prosciolta dall’accusa che, mesi fa, l’aveva resa nota nell’ambito della questione DAP (Dakota Access Pipeline) dell’azienda Energy Transfer Partners. Infatti, era stata accusata di sommossa dopo aver mostrato un video delle manifestazioni dei nativi americani contro la costruzione dell’oleodotto. Ma in cosa consiste il progetto … Continue reading Le infinite battaglie dei nativi americani: la Dakota Access Pipeline

“CEOs vs Workers”. Cosa ci insegna l’evento lanciato da Bernie Sanders

Bernie Sanders, sfidante di Hilary Clinton alle primarie del Partito Democratico nel 2016, ha ospitato lunedì scorso un Town Hall meeting (pratica con la quale i politici incontrano la loro “base”) in diretta YouTube con cinque lavoratori ignobilmente sfruttati. Per quanto la loro possa essere una sofferenza profondamente intima e personale, tale condizione è condivisa in modo pressoché analogo da altre decine di milioni di … Continue reading “CEOs vs Workers”. Cosa ci insegna l’evento lanciato da Bernie Sanders

L’ombra di Pinochet sul popolo Mapuche: l’eredità dittatoriale del Cile contemporaneo

Dal referendum del 1988 e la conseguente fine della dittatura di Pinochet, il Cile ha intrapreso un percorso per allontanarsi dalla tradizione autoritaria e dal sangue versato dal generale. Quale sia la strada verso una democrazia liberale non minimalista, ma capace di garantire la concreta partecipazione della popolazione non è però mai stato molto chiaro. Infatti, in un succedersi di governi composti dalla sinistra, prima … Continue reading L’ombra di Pinochet sul popolo Mapuche: l’eredità dittatoriale del Cile contemporaneo

https://pixabay.com/it/europa-fuoco-bruciare-politica-396834/

I dazi di Trump scuotono il commercio globale: World Trade War?

Lo aveva promesso e lo ha fatto. Come per il Muslim Ban, Donald Trump dimostra di essere un uomo di parola (purtroppo). Il presidente Usa ha deciso dunque di “chiudere” le porte del mercato americano a due dei principali giganti economici del mondo, la Cina e l’Unione Europea, e parzialmente ai due partner del NAFTA (North America Free Trade Agreement). Cina e UE sembrano al … Continue reading I dazi di Trump scuotono il commercio globale: World Trade War?

“Undercover BOSS”, le contraddizioni della società a stelle e strisce

“Undercover Boss” è uno show televisivo come tanti, il genere di intrattenimento che non ha un accidente di contenuto da esprimere, il tipo di televisione che ti fa benedire il servizio pubblico e il canone Rai. Questo programma televisivo tuttavia, come del resto tanta altra spazzatura da teleschermo, ha in serbo qualche spunto che merita una riflessione: in effetti, spesso i reality di intrattenimento sono … Continue reading “Undercover BOSS”, le contraddizioni della società a stelle e strisce

Le (nuove) energie di Trump

Il succedere di Donald Trump a Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti d’America ha rappresentato, sotto diversi aspetti, un cambiamento di rotta per una della più grandi potenze commerciali e militari al mondo. Molti settori hanno avvertito il cambio di vertice, e sempre più incisivi paiono essere gli interventi dell’esecutivo repubblicano in settori delicati quali ambiente e risorse energetiche. Il settore energetico infatti, in … Continue reading Le (nuove) energie di Trump

Cile, il ritorno di Sebastian Piñera presidente

Domenica 17 dicembre si è svolto il ballottaggio in Cile per la scelta del nuovo Presidente. A giocarsi la poltrona di Presidente i due candidati vincitori del primo turno di elezioni avvenuto il 19 novembre scorso: Alejandro Guiller e Sebastian Piñera. Quest’ultimo è riuscito a spuntarla con una percentuale poco inferiore al 55% dei voti, nonostante i pronostici delle ultime settimane fossero a favore dello … Continue reading Cile, il ritorno di Sebastian Piñera presidente

7 Pillole dal Venezuela, tra default e petrolio

1 – Default parziale. Il 13 novembre scorso l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha dichiarato il default parziale del debito del Venezuela. La decisione è stata presa dopo l’attesa canonica di 30 giorni a conclusione di una riunione, tenutasi nella capitale Caracas, tra alcuni dei principali creditori internazionali (principalmente statunitensi e canadesi) e conclusasi senza un accordo. L’accusa al Paese di Maduro è quella … Continue reading 7 Pillole dal Venezuela, tra default e petrolio

Il dottor KimJongTrump – Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

“Ragazzi ho l’impressione che ci siamo: questo è un corpo-a-corpo nucleare coi russi!” Stati Uniti d’America, 29 gennaio 1964. Due anni dopo il conturbante film ispirato al romanzo di Vladimir Nabokov uscì nelle sale cinematografiche il nuovo lungometraggio di Stanley Kubrick. ll dottor Stranamore – Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba (Dr. Strangelove or: How I Learned to Stop Worrying … Continue reading Il dottor KimJongTrump – Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

argentina

Che cosa è successo in Argentina durante le midterm elections?

Nella quasi più totale indifferenza mondiale, si sono svolte domenica 22 ottobre le elezioni legislative parziali in Argentina. Ma cosa vuol dire elezioni legislative parziali? Sono una sorta di midterm elections, per dirla alla statunitense, e consistono nella revisione di un terzo del senato (24 su 72 seggi) e di metà parlamento (127 su 257 deputati). Tuttavia, sono state un test importante per l’attuale presidente … Continue reading Che cosa è successo in Argentina durante le midterm elections?