India: la lunga marcia dei contadini, campanello d’allarme per il BJP

Lo scorso 6 marzo 35.000 contadini indiani, armati di bandiere e cappelli rossi, si sono messi in marcia dalla città di Nashik, nel Maharasthra, con lo scopo di protestare contro la scarsa remunerazione dei loro prodotti e le condizioni critiche in cui da decenni versa il settore agricolo. Dopo 180 km e 6 giorni di cammino, il corteo di manifestanti ha raggiunto la città di … Continue reading India: la lunga marcia dei contadini, campanello d’allarme per il BJP

Ratko Mladić e l’eredità jugoslava.

Sarajevo, Srebrenica, la ex Jugoslavia…ognuno di questi nomi evoca tempi bui in Europa. Tempi di guerra, di massacri e di emergenze umanitarie. Il nome di Ratko Mladić invece ai più dice poco, quasi niente. Eppure, con la sentenza di condanna del Tribunale Penale Internazionale per l’ex Jusoslavia del 22 novembre 2017, il generale Mladić, il macellaio di Bosnia come era stato soprannominato, diventa formalmente il … Continue reading Ratko Mladić e l’eredità jugoslava.

Sfide e obiettivi della nuova Birmania di Aung San Suu Kyi

Di Roberta Rapagnani A poco più di un anno dall’ascesa della National League for Democracy (NLD), capeggiata dal premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi, al governo birmano, “the Lady” torna a far parlare di sé. Questa volta non per la lotta pro democrazia e diritti umani nel suo Paese, ma per il colpevole silenzio riguardo le continue atrocità dei militari nei confronti della minoranza … Continue reading Sfide e obiettivi della nuova Birmania di Aung San Suu Kyi

Amici, ma non troppo. Rapporti tra Turchia e Kurdistan

Curdi e Occidente. Amici, ma non troppo

Come i Paesi occidentali guardano alla causa del Kurdistan Di Pierdomenico Bortune Quello curdo appare come un dilemma complicato in una regione dove sembra regnare il caos e dove gli amici di oggi sono spesso i nemici di domani. Innanzitutto occorre precisare che non esiste una comunità curda unica e omogenea; il primo ostacolo alla realizzazione di un Kurdistan unito e indipendente è rappresentato proprio dalle … Continue reading Curdi e Occidente. Amici, ma non troppo

La Dakota Access Pipeline e la lotta dei nativi americani

La Dakota Access Pipeline e la lotta dei nativi americani

di Gloria Judit Panissidi Amy Goodman, giornalista, reporter investigativa, autrice e grande attivista per la tutela dell’ambiente, è stata finalmente prosciolta dall’accusa che, mesi fa, l’aveva resa nota nell’ambito della questione DAP (Dakota Access Pipeline) dell’azienda Energy Transfer Partners. Infatti, era stata accusata di sommossa dopo aver mostrato un video delle manifestazioni dei nativi americani contro la costruzione dell’oleodotto. Ma in cosa consiste il progetto … Continue reading La Dakota Access Pipeline e la lotta dei nativi americani