Da un paio di anni a questa parte LinkedIn sta spopolando anche in Italia. Numerosissime aziende e agenzie HR si stanno indirizzando verso il recruiting sui social, andando alla ricerca del profilo ideale. Ma quali sono le migliori strategie per essere notati? L’errore più comune è quello di vedere LinkedIn come una sorta di “deposito” per il curriculum. Purtroppo, non è così. LinkedIn richiede di essere attivi, di aggiornare costantemente il proprio profilo e interagire con i propri contatti.

Ecco 10 tips che possono aiutarvi a creare un profilo vincente.

Personalizza l’URL

Personalizzare l’URL del proprio profilo permette di salire più in alto nelle posizioni di ricerca. Mi raccomando, inserisci solo il tuo nome e cognome. Niente numeri, abbreviazioni di titoli, punti esclamativi ecc…

Aggiungi il riepilogo

Il riepilogo funge da breve presentazione. Sii conciso e utilizza le parole chiave che riguardano il tuo campo.

Attento a ciò che scrivi o pubblichi

Come avrai già notato, LinkedIn non è come gli altri social network. Richiede una cura nettamente maggiore per ciò che si scrive e ciò che si condivide. Ricorda che i recruiter ti giudicheranno anche per la tua reputazione online. Dunque, attenzione all’italiano e all’inglese e sii sempre molto cordiale e diplomatico in qualsiasi discussione.

Non mentire

Questo è uno dei consigli da tenere più in considerazione. Fai molta attenzione alle competenze. Non aggiungere skills a casaccio per “riempire” spazi vuoti. Se scrivi di essere un genio del problem solving devi spiegare perché, se scrivi di avere un inglese fluente devi essere in grado di fare un colloquio in lingua. Ogni soft skill deve essere dimostrata con esempi concreti; un recruiter potrebbe, ad esempio, chiederti per quale motivo ritieni di avere doti di leadership, oppure quando vi è capitato di dimostrare abilità nel project management.

Frequenta i gruppi.

Linkedin ti da la possibilità di iscriverti a 50 gruppi. Sfrutta quest’opportunità per fare networking e tenerti sempre aggiornato. Se sei ancora uno studente frequentare gruppi in cui si discutono le maggiori problematiche che insorgono in uno specifico campo può esserti molto utile per capire quali problemi ti ritroverai ad affrontare e quali tipi di conoscenze possono esserti utili.

Foto profilo e foto copertina

Anche l’argomento foto non è da sottovalutare. La foto profilo è essenziale, la maggior parte delle persone si faranno già un’idea di voi già solo guardandola. Sì alle foto professionali e con sfondi neutri. La foto copertina può invece essere meno rigida. Consiglio comunque di usarne una standard che rappresenti il tipo di attività che svolgete. Online potete trovare moltissimi siti di foto per LinkedIn gratuite, oppure potete realizzarla voi stessi con Canva.com.

Connessioni e come chiederle

Chiedere una connessione non è semplice come sembra. Prima di tutto, non chiedere la connessione a chiunque! Fai una ricerca e guarda quali sono le persone che lavorano nel tuo campo, nella tua città o, più in generale, che ti interessano. Aggiungere pofili provenienti da tutto il mondo potrebbe essere vantaggioso qualora fossi interessato a viaggiare per lavoro, ma anche solo per tenerti aggiornato sui trend esteri. E’ buona abitudine accompagnare la richiesta di connessione ad una nota scritta. E’ un gesto molto apprezzato nella community e aiuta ad instaurare rapporti. Trova un pretesto per scrivere e cerca di iniziare una conversazione, ad esempio “Ho dato un’occhiata al suo blog e volevo farle i complimenti”.

Modifica la privacy

Monitorare la privacy è importante in qualsiasi social. Assicurati che le persone giuste vedano solo ciò che vuoi mostrargli.

Gli hashtag vanno usati con cautela

Gli hashtag esistono per un motivo e vanno utilizzati bene. Non inventarti nuovi hashtag lunghissimi o privi di senso. Piuttosto, utilizzali per mettere in evidenza parole chiave nel tuo profilo.

Punta sul visuale

Aggiungere foto, video, infografiche o contenuti visivi aiuta ad attrarre l’attenzione. Potresti, ad esempio, aggiungere un video-curriculum al tuo profilo.

A cura di Angelica Marangelo


Fonti: dispense di HR Millennials, All that web by sixeleven: LinkedIn, consigli per un profilo perfetto (https://goo.gl/YyZCtL).

The following two tabs change content below.
Angelica Marangelo

Angelica Marangelo

Studentessa di Lingue di 22 anni. Tra un libro e l'altro mi interesso di blogging e di Social Media cose. Amo la fotografia, l'autunno, i gatti e le cheesecake. Non in questo ordine.
Angelica Marangelo

Ultimi post di Angelica Marangelo (vedi tutti)

author

Angelica Marangelo

Studentessa di Lingue di 22 anni. Tra un libro e l'altro mi interesso di blogging e di Social Media cose. Amo la fotografia, l'autunno, i gatti e le cheesecake. Non in questo ordine.
Show Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *